Formazione in presenza 8-12-15 Novembre 2018 (12 ore)
Formazione on-line dal 17 al 27 Novembre 2018 (13 ore)

Poggiardo (LE)

120,00

Scarica la scheda di iscrizione

Scarica il programma

Presentazione
La Direttiva del Miur delinea e orienta in senso innovativo la strategia inclusiva della scuola italiana ridefinendo il tradizio- nale approccio all’integrazione scolastica, sostanzialmente fondato sulla certificazione della disabilità, grazie anche al ruolo centrale dell’ICF e alle sue notevoli potenzialità applicative. Tale ruolo pone in evidenza la necessità di considerare la per- sona nella sua globalità e fondamentalmente nell’interazione tra la condizione individuale e il proprio contesto di vita, che può agire da facilitatore o da barriera allo sviluppo reale delle potenzialità di ciascuno.
Con l’adozione del modello ICF, inoltre, che richiede un lavoro in sinergia fra i diversi attori coinvolti nel processo educativo, la scuola entra a pieno titolo nella redazione congiunta del Profilo descrittivo di funazionamento (soprattutto nella parte relativa ad Attività e Partecipazione ed ai Fattori Contestuali) e nella definizione di un condiviso Progetto Multidisciplinare che formerà la base anche della progettazione del PEI. Pertanto, una scuola è inclusiva quando è in grado di accogliere le diversità e le differenze e di costruire percorsi individualizzati che consentano a ciascun allievo di raggiungere il massimo livello possibile di formazione, facendolo sentire apprezzato e valorizzato. Se il punto di partenza sono i limiti diventa diffici- le pensare per potenzialità. Bisogna perciò abbandonare il riferimento alla disabilità come qualcosa che riguarda il singolo, spostando il focus sugli ostacoli all’apprendimento e alla partecipazione. In questo senso la scuola deve fungere da facili- tatore per superare le “barriere”. Si entra così in un contesto di funzionamento globale dove viene evidenziato l’approccio ecologico, psicodinamico, scientifico e pedagogico proprio delle radici culturali del modello ICF, dove il benessere globale di ciascuno deriva dalla positiva interazione fra fattori bio-psico-sociali e contesto (ambiente/personale)

Obiettivi
Usare strumenti sempre più condivisi per la descrizione delle competenze e delle abilità trasversali dei propri alunni. Lo strumento ICF si pone come strumento di dialogo, comprensibile e intellegibile a più livelli, che non si ferma alla mera descrizione delle difficoltà degli alunni diversamente abili. L’ICF diviene strumento applicabile alla descrizione di ogni alunno, che apre alla comprensione dei punti di forza e di debolezza di ognuno permettendo l’identificazio- ne immediata degli obiettivi educativo-didattici da perseguire durante l’anno scolastico in una visione strettamente connessa al progetto di vita dell’alunno stesso

Mappatura delle competenze
I docenti al termine del percorso formativo saranno in grado di
• Sapere cos’è l’ICF-CY
• Come funziona la codifica ICF
• Apprendere come redigere il PEI e renderlo effettivamente attuabile e in linea con la programmazione educativa e didattica.
• Attuare le strategie già sperimentate per favorire l’inclusione, l’autonomia e lo sviluppo degli apprendimenti.
• Ricevere indicazioni per la valutazione didattica con criteri minimi e la valutazione differenziata secondo il PEI.

Destinatari
Insegnanti curriculari e insegnanti di sostegno della scuola d’infanzia, primaria e secondaria, operatori socio-educa- tivi , pedagogisti, genitori.

Metodologie e materiale didattico
Il corso verrà suddiviso in una prima parte teorica con spiegazioni in plenaria e fornitura di slide power point per la comprensione e l’applicazione delle conoscenze e una seconda parte pratica esperenziale in cui il
formatore guiderà i partecipanti durante la sperimentazione dello strumento attraverso lo studio di casi, in piccoli gruppi, a stilare un PEI secondo l’ICF.
La terza parte sarà formazione online che consentirà di apprendere e approfondire vari argomenti, scaricare dispense e svolgere esercitazioni avvalendosi della rete Internet.

Programma

Formazione in presenza: 12 ore
8 Novembre 2018: dalle 15,00 alle 19,00

Conoscere ed utilizzare l’applicazione di google drive
Come creare un account
Condivisione di file
Consultazione dei documenti
Upload e Download dei documenti

1° Modulo
• Scopi e applicazione dell’ICF
• ICF: concetto di salute, funzionamento, fattori contestuali
• Componenti e struttura dell’ICF: Funzioni e strutture Corporee, Attività e partecipazione, Fattori Contestuali
• Domini, Codici, Qualificatori

12 Novembre 2018: dalle 15,00 alle 19,00

2° Modulo
Utilizzare l’ICF nella scuola
Ridefinizione del PEI
Modello ICF-CY Capacità e Performance
Barriere e Facilitatori
Diagnosi funzionale educativa secondo l’ICF
Le Aree della Diagnosi Funzionale:
• Apprendimento e applicazioni delle conoscenze
• Compiti e richieste generali
• Comunicazione
• Mobilità
• Cura della propria persona
• Vita domestica
• Interazioni e relazioni interpersonali

Partecipazione Sociale
Fattori Contestuali Ambientali

15 Novembre 2018: dalle 15,00 alle 19,00

3° Modulo
Laboratorio in piccoli gruppo

Profilo di Funzionamento
Esempio di compilazione del PEI, con la presentazione di un caso
Lettura dell’ICF e la scelta degli obiettivi educativo-didattici (a breve, medio e lungo termine)
Strategie didattiche (attività metodi e materiali)
Verifica e Valutazione

Formazione on-line: 13 ore
Dal 17 al 27 Novembre 2018

La formazione online (totale 15 ore) permetterà ai docenti, utilizzando la rete Internet, di studiare e approfondire i vari contenuti e di scaricare materiale allegato, senza il vincolo di orari.
Al termine della formazione l’esperto verificherà l’apprendimento dei contenuti sottoponendo il corsista a delle domande finali.

Attività dei formatori:
• Predisposizione di materiali di studio e caricamento sulla piattaforma digitale
• Controllo e validazione degli elaborati previsti (UdA e materiali condivisi sulla piattaforma) • Somministrazione di un questionario online sui contenuti proposti nella prima lezione

Attività dei corsisti:
• Studio dei materiali proposti
• Elaborazione di una Unità di Apprendimento con l’uso degli strumenti digitali e caricamento nella piattaforma predisposta dai formatori
• Questionario online sui contenuti della prima lezione

N.B.: Unico requisito fondamentale per partecipare alla formazione on-line è avere una casella di posta elettronica (indirizzo e-mail) e un computer con l’accesso a internet. Il percorso on-line si svol- ge interamente a distanza e non necessita la presenza contemporanea di tutor e partecipanti.

Scheda di iscrizione

Compila i campi sottostanti per effettuare l'iscrizione

L’iscrizione deve essere inviata entro il 06 Novembre 2018, all’indirizzo e-mail: ababascorsionline@gmail.com. La quo- ta di partecipazione al corso è di Euro 120.00.Tale quota comprende: attestato di partecipazione; kit congressuale. Il pagamento deve essere e ettuato tramite boni co bancario Codice IBAN IT83H0538716106000000985594 intestato a Associazione ABAbas. Per confermare il pagamento tramite boni co, inviare numero CRO all’indi- rizzo e-mail: formazione@ababas.it indicando sulla causale del boni co cognome e nome del partecipante al corso. Per informazioni rivolgersi alla Dott.ssa Gambetta Caterina – tel.0835/331219; cell.3384815119; 3808697418 sito: www.ababas.it. I dati personali saranno trattati solamente ai ni didattici e amministrativi
connessi alla realizzazione del corso (D.lgs 196/2003).

N. B.
• L’Iscrizione per gruppi di 10 o più partecipanti, provenienti dalla stessa scuola, € 100,00 a partecipante (iva esente).